Home > Uncategorized > Recensione de: “La Metamorfosi” di Franz Kafka (curata da Antonello Greco)

Recensione de: “La Metamorfosi” di Franz Kafka (curata da Antonello Greco)


Oggi vi presentiamo una recensione tratta dal più noto dei racconti di Franz Kafka. Tra alienazione, spersonalizzazione, angoscia e surrealtà questo audiolibro (disponibile qui) vi guiderà verso un susseguirsi di ipotesi e contro-ipotesi su cui il protagonista riflette. 

 

                                   Immagine 

La Metamorfosi (Die Verwandlung) è il racconto più famoso dello scrittore boemo Franz Kafka. È la storia di Gregor Samsa, un commesso viaggiatore con famiglia a carico, che risvegliandosi da sonni inquieti si accorge di essersi tramutato in un gigantesco insetto. Inorridito dal suo aspetto, e dalla più che probabile reazione dei familiari, decide di rinchiudersi nella corazza adolescenziale della propria cameretta per evitare qualsiasi contatto umano. Tuttavia dovrà fare i conti con il mondo esterno, con tutte le sfaccettature della quotidianità, quella routine infinita che lo costringerà ad uscire da una condizione scelta e rinchiuderlo in una condizione imposta.

Purtroppo come dice Gilles Deleuze “on n’échappe pas de la machine”, non si sfugge alla macchina. Questo il centro della ricerca kafkiana, la rappresentazione dell’individuo vittima di meccanismi totalizzanti capace di spiegare in modo profondo la realtà, quella realtà che Kafka aveva saputo vedere con decenni di anticipo e che oggi si rivela in tutta la sua espressione. Tutti i racconti dell’uomo Kafka sono fughe da un potere esterno, patriarcale, che annichilisce l’individuo Gregor e lo costringe ad essere libero seppur nella condizione di mostro.

Chi subisce la metamorfosi, viene respinto come drogato, malato, persino dalla propria madre portata a rinnegare un figlio perché incapace di riconoscerlo. Kafka riesce a far trapelare il tutto attraverso un linguaggio leggero, veloce, quasi ironico, in grado di trasformare la visione del mondo di chi legge in qualcosa di molto più chiaro.

Un concitante audiolibro in cui nulla è lasciato al caso: dal sound design, all’interpretazione dello speaker, alla strutturastessa del racconto. GOODmood sceglie sempre titoli ad alto impatto emozionale. 

Questa recensione ci è stata fornita da Antonello Greco, che ringraziamo e invitiamo a continuare a seguirci e inviarci altre recensioni in futuro.

 

L’audiolibro “La Metamorfosi” è disponibile in versione audiolibro qui, in versione ebook su iTunes Store qui e su Amazon qui.

 

Annunci
  1. Titto Monti
    dicembre 15, 2012 alle 8:03 pm

    Bella e interessante recensione….sintetica ma completa ed analitica del vero pensiero Kafkiano.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: