Home > novità > 300 parole da usare in italiano anziché in inglese

300 parole da usare in italiano anziché in inglese


Quella dell'”itanglese” – le parole che si potrebbero dire in italiano, ma è più cool farlo in inglese – non è una novità: alzi la mano chi non ha usato, almeno una volta nella vita, una parola english anche quando non serviva.

Un recente articolo di Annamaria Testa riporta la “Lista delle 300 parole da usare in italiano anziché in inglese”, un elenco di espressioni legate a vari campi, non per forza professionali, con indicato a fianco il corrispondente nella nostra lingua.

Scorrendo la lista, frutto di un lavoro di condivisione online (con quasi 400 commenti!) si trovano espressioni più o meno note, ed è interessante fare un “esame di coscienza” su quali e quante volte le abbiamo usate anche noi.

Non si tratta, però, di una condanna tout court:

Come sottolinea Licia Corbolante, esistono forestierismi insostituibili (come computer), utili (come autobus) e superflui (come ticket): l’idea è trovare alternative italiane realistiche ai forestierismi superflui. E suggerire che qualche volta si può, senza far troppa fatica, dire in italiano quel che, magari per abitudine o pigrizia, si dice in inglese, e dare così un taglio allo stucchevole, provincialissimo itanglese

 

La lista completa è qui: non spaventarti se sembra scritto troppo in piccolo, basta cliccare per zoommare

 

  1. giugno 1, 2014 alle 10:41 am

    Torniamo alla cultura vera!

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: