Archive

Archive for the ‘Evento’ Category

Actors & Poetry Festival: abbiamo un vincitore!

Actors & Poetry Festival 2

Si è conclusa la terza edizione di Actors & Poetry Festival: hanno partecipato più di 90 attori (tra cui 15 performers), provenienti da ogni parte d’Italia

Anche noi eravamo presenti a questa edizione, tra i membri della giuria: abbiamo messo in palio – per la categoria “Lettura audiolibri” – un turno di registrazione per realizzare un audiobook: il premio è stato vinto da Luigi Di Stefano.

Actors & Poetry Festival Luigi Di Stefano

 

I vincitori delle altre categorie sono: Marianna Di Muro (Doppiaggio), Daniele Borghi e Roberta De Donatis (Speakering e Docu – Speakering), Alberto Ricci, Silvia Lucibello e Giulia Foschi (Antenna blu); per la categoria Autori al primo posto è arrivata Susanna Cro (Edizione E-book)

Grazie all’organizzazione per questa splendida esperienza e aspettiamo Luigi nei nostri studi!

 

Actors & Poetry Festival, la terza edizione

Actors & Poetry Festival 2014

Voce, video e poesia: se le mescoli viene sempre fuori qualcosa di interessante

E quello che succede all’Actors & Poetry Festival, una vetrina per attori, speaker, doppiatori, video performer e autori con l’obiettivo di scoprire nuove voci e nuovi volti, per ridare vitalità al mercato dell’attore.

Il programma alterna audizioni e workshop, ed è pensato anche per attori emergenti. I seminari si occupano di speaking, doppiaggio, conduzione, lettura di audiolibri, ma c’è spazio anche per qualcosa di più particolare, come il combattimento scenico

Il Festival, dal 1 all’8 luglio a Genova, è giunto alla terza edizione ed è prodotto da Teatro G.A.G. in collaborazione col DAMS – Facoltà di Lettere di Genova, con l’Istituto Nazionale Comunicazioni e patrocinato dalla Regione Liguria

Anche noi di GOODmood abbiamo voluto essere presenti: per l’attore che vincerà in palio c’è un turno di registrazione nei nostri studi

 

Audie Awards 2014: un concorso per gli audiobook

Negli Stati Uniti esiste un concorso nazionale che premia gli audiobook migliori: si chiama Audie Awards.

Non si tratta di una competizione amatoriale, ma di qualcosa di molto ben organizzato: la gara è divisa per sezioni (ce ne sono moltissime), per ognuna di esse vengono individuati alcuni candidati e tra questi eletto un vincitore.

 

“L’audiobook of the year” è un libro di memorie di Billy Crystal intitolato “Still Follin’ ‘em” (tradotto, “Imbrogliandoli ancora una volta”), noto attore hollywoodiano, che si è aggiudicato il primo premio anche per la categoria “audiobook narrato dall’autore”: è proprio la sua voce quella usata per le registrazioni.

La competizione è stata comunque dominata da nomi conosciuti, compresi due premi Pulitzer.

Audies 2014

Tra le tante categorie e vincitori (qui l’elenco completo) ci sono la “Fiction”, vinta da un audiobook di Stephen King – Doctor Sleep (il seguito di Shining), “Literary Fiction”, vinta da Donna Trat – The Goldfinch, e l’audiobook con la miglior produzione “Distinguished Achievement In Production”, con al primo posto “Peter Seege: The Storm King”

 

L’iniziativa è promossa dalla Audio Publishers Association, un’associazione che dal 1987 racchiude editori e distributori di audiobooks e la premiazione si è svolta alla Audies ceremony a New York.

A quando un concorso del genere anche in Italia?

 

Giornata della memoria 2014: una mostra fotografica a Padova

arbeit_macht_frei

Il 27 gennaio 1945 le truppe dell’Armata Rossa varcavano i cancelli di Auschwitz, in Polonia. La guerra non è mai famosa per evocare immagini delicate, ma quello che videro quei soldati andava al di là di ogni immaginazione. In cinque anni di “attività” il campo di concentramento fu teatro di crimini spaventosi, dal trattamento disumano dei prigionieri, alle tristemente famose camere a gas, dove veniva usato il famigerato Zyklon B.

Ricordare, è il verbo che oggi deve trovare posto nei giornali, nelle bacheche di Facebook, nei tweet e in tutti gli strumenti di comunicazione, perché rimanga memoria di quello che è successo, perché non si ripeta mai più.

Sono moltissime le iniziative promosse per ricordare questa Giornata. Ve ne segnaliamo una in particolare, a Padova: una mostra fotografica dal titolo “Wahrheit macht frei”, citazione che storpia la frase beffarda che trovava posto nel cancello d’ingresso ad Auschwitz – “Arbheit macht frei” (ovvero “il lavoro rende liberi”) viene sostituito da “Wahrheit macht frei”, che si traduce con “la Verità rende liberi”. Si tratta di un reportage fotografico in cui si ripercorrono le attività che venivano svolte nel campo, si raccontano la vita degli internati, gli oggetti, le brutalità. La mostra apre oggi e rimane aperta fino al 28 di febbraio, presso le Scuderie di Palazzo Moroni.

 

Tra i nostri audiolibri ce ne sono molti che offrono spunti di riflessione su questo tema, titoli che affrontano di petto l’argomento e lo descrivono con la particolarità che solo un audiolibro può dare: suoni e parole che mettono nero su bianco una realtà che ha segnato per sempre la storia dell’umanità. Uno di questi è Roberto Saviano che legge “Se questo è un uomo”, di Primo Levi (partigiano ed internato ad Auschwitz perché ebreo). “Ritorno ad Aushwitz”, di Riccardo Abati, è il primo audiolibro che tratta il tema della Shoah: un sussidio indispensabile per capire più in profondità cos’è stato l’Olocausto. Tra i classici della letteratura ci sono anche i “Racconti dell’alloggio segreto”, di Anna Frank, recitati dalla particolarissima voce di Alba Rohrwacher.

La ragazza con l’orecchino di perla: il quadro arriva in Italia

ragazza orecchino perlaChissà se Jan Vermeer aveva idea del successo che avrebbe avuto il suo dipinto, quando ha preso in mano il pennello per tracciare i primi segni sulla tela bianca che sarebbe poi diventata “La ragazza con l’orecchino di perla”. In ogni caso gli siamo tutti un po’ debitori, visto che ci ha consegnato uno dei quadri più importanti della storia dell’arte: davvero difficile non restarne ammaliati.

Normalmente il dipinto è di stanza al museo Maurithsuis a l’Aia, ma per tutti gli appassionati – italiani, in questo caso – ecco una bella notizia: la tela sarà a Bologna, a partire dall’8 di febbraio fino al 25 maggio, esposta a Palazzo Fava all’interno della mostra “Il mito della Golden Age. Da Vermeer a Rembrandt – Capolavori di Maurithsuis”; si tratta di un’occasione unica per poter ammirare il capolavoro del pittore olandese, dato che questa dovrebbe essere la sua ultima “tournée” in giro per il mondo.

La “Ragazza con l’orecchino di perla”, anche conosciuta come “Ragazza col turbante”, è un’opera “scappata” dall’olio impresso sulla tela per ispirare anche altre opere, due libri e un film. Uno dei due testi è opera di Marta Morazzoni (il titolo esatto è “La ragazza col turbante”) mentre il secondo – di Tracy Chevalier – conserva il titolo dell’opera ed è a sua volta stato adattato per il cinema, con un lungometraggio dal titolo omonimo e con protagonista Scarlett Johansson.

Evidentemente i ritratti di donna sono i quadri destinati a entrare nell’Olimpo dell’arte: ne sa qualcosa un certo Leonardo da Vinci, che con la Gioconda ha dipinto un pezzo di storia. Se volete conoscere la vita, i luoghi dove è vissuto, e volete saperne di più sul genio assoluto che fu Leonardo, vi suggerisco un audiobook che racconta chi realmente fu e cosa fece, uno dei più grandi uomini mai vissuti, disponibile anche in versione ebook

Il mistero che avvolge questi ritratti di donna è una parte importante del fascino che esercitano e la domanda che mezzo mondo si pone è “ma chi è veramente la Ragazza con l’orecchino di perla?”. Vi basterà una rapida ricerca in internet per capire che non si è ancora arrivati a una risposta e che forse è giusto così: ulteriore motivo per fare un salto alla mostra!

MusicFlash: il music talent che vi premia ogni due settimane!

Ci occupiamo di musica da molti anni e, proprio per questo, vorremmo segnalarvi un’iniziativa unica in questo momento in Italia, dedicata ai nuovi talenti musicali ma anche a chi crede di poter essere un buon “critico musicale”, di quelli in grado di distinguere un brano che avrà successo da uno che non ne avrà!

Stiamo parlando di MusicFlash, il nuovo music talent che premia non solo i musicisti in gara ma anche tutti coloro che avranno voglia di ascoltare e scegliere la canzone che secondo loro avrà più successo. Questo ogni due settimane!

MusicFlash

Ogni due settimane, infatti, potrete trovare nuove canzoni in gara avendo così la possibilità di ascoltare, scegliere e votare la canzone che più vi piace.

Sul sito del concorso potrete iscrivervi come musicisti oppure semplicemente ascoltare le canzoni in gara e votare il vostro brano preferito.

Il premio in palio per gli artisti vincitori di ogni turno di votazione sarà la trasmissione del brano su Radio Intesa Sanpaolo mentre l’artista che si classificherà come il migliore in assoluto si aggiudicherà un contratto per la produzione discografica del brano e per la promozione sul web.

Ma anche tutti quelli che si iscrivono e votano possono vincere! In palio, ogni due settimane, un iPhone 4 e un iPod nano tra tutti coloro che voteranno il loro brano preferito! E il bello è che, se non doveste vincere, potrete votare di nuovo ogni due settimane partecipando così all’estrazione successiva dei premi in palio! 😉

Per iscrivervi e votare i brani in gara cliccate qui e… in bocca al lupo! 😉

Good Mood Edizioni a Expo Scuola ’09

Good Mood Edizioni vi aspetta da giovedì 12 a sabato 14 novembre alla Fiera di Padova per Expo Scuola 2009: saremo infatti presenti nello stand di Sugarpulp.it, il movimento letterario pulp/noir fondato da Matteo Righetto e Matteo Strukul.

L’appuntamento è al padiglione #1, stand #118 (l’entrata è gratuita). Saranno presenti Giacomo Brunoro, responsabile editoriale di Good Mood Edizioni, e gli autori dell’audiolibro “Sugarpulp: 5 racconti noir/pulp”, la prima antologia di racconti nata proprio dal movimento Sugarpulp e pubblicata nella collana Libri in Auto.

 

Categorie:Evento Tag: